Coscia: ridurre la circonferenza coscia con la mesoterapia

Coscia: ridurre la circonferenza coscia con la mesoterapia

Circonferenza della coscia e mesoterapia omeopatica

Circonferenza della coscia e mesoterapia

Nell’eccessiva circonferenza della coscia è utile la mesoterapia omotossicologica per la sua efficienza senza  effetti collaterali indesiderati. Prima di ogni trattamento tramite la mesoterapia omotossicologica è opportuno inquadrare la problematica nel paziente come un sintomo di contesto disregolativo che merita  terapia  sistemica oltre quella locale. La mesoterapia omotossicologica è applicata localmente sulla coscia,  su punti di agopuntura e sui meridiani di agopuntura coerenti con la problematica.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico locale. Preoccupazioni, stress, scarso riposo, scarsa attivazione, squilibri nutrizionali e fumo sono le cause principali che provocano l’aumento delle circonferenze. La riduzione della circonferenza coscia con mesoterapia omotossicologica  non solleva però il paziente dalla necessita di una dieta corretta e di opportuni cambiamenti nello stile di vita. L’eccessiva circonferenza   è uno dei problemi più frequentemente proposti all’attenzione del medico, sopratutto da parte delle donne. L’aumento nell’ingombro della coscia  dipende dalla circolazione,  dalla massa grassa eccessiva e della destrutturazione della massa magra. L’aumento di circonferenza è in relazione a svariate condizioni o patologie, ognuna per motivi diversi culminante in un aumento dell’ingombro.  Leggi tutto.

Tendinite e mesoterapia omotossicologica

Tendinite e  mesoterapia omotossicologica

Tendinite e mesoterapia

Tendinite e mesoterapia

Per la tendinite è utile la mesoterapia omotossicologica per una terapia antinfiammatoria, analgesica e miorilassante priva di  effetti collaterali indesiderati. Prima di ogni trattamento  tramite la mesoterapia omotossicologica  per  la tendinite è opportuno inquadrare la problematica  nel paziente come un sintomo di contesto che merita anche terapia  sistemica oltre quella locale. La mesoterapia omotossicologica per la tendinite è applicata localmente sulle articolazioni impegnate e sopratutto anche  sui punti di agopuntura e sui meridiani di agopuntura coerenti con la problematica.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico locale.  La  tendinite è una malattia infiammatoria del tendine che consegue generalmente un sovraccarico. Le infiammazioni del tendine coinvolgono i tessuti adiacenti configurando una paratendinite o peritendinite. L’infiammazione del tendine o tendinite achillea procede poi dall’infiammazione dei tessuti immediatamente circostanti il tendine verso la degenerazione del tendine stesso culminando in micro-rotture o rottura completa.  Leggi tutto.

Mesoterapia farmacologica

Mesoterapia farmacologica

mesoterapia farmacologica

mesoterapia farmacologica

La mesoterapia è un metodo di terapia iniettiva  che nasce nel 1952 ad oprea del medico Michel Pistor  per la  somministrazione  farmaci. La mesoterapia  è più precisamente, una terapia meso e intradermica distrettuale deputata in origine alla inoculazione di farmaci chimici.  Il metodo consisteva all’epoca nella somministrazione di un farmaco nel derma di un’area topografica ben definita corrispondente alla proiezione cutanea di un organo o parte di organo che è sede di malattia.  La mesoterapia si effettua con una serie di microiniezioni nel distretto cutaneo corrispondente alla malattia. La mesoterapia  è un atto d’esclusiva competenza del medico, poiché richiede una diagnosi, una valutazione circa l’opportunità del trattamento rispetto ad altre opzioni terapeutiche, una scelta farmacologica, un controllo dei risultati e  il consenso informato da parte del paziente.   Leggi tutto.

Anca: artrosi dell’ anca e mesoterapia omotossicologica

Anca: artrosi dell’ anca e mesoterapia omotossicologica

Artrosi dell' anca e mesoterapia omotossicologicaNell’ artrosi dell’ anca è utile la mesoterapia omotossicologica antalgica come terapia antinfiammatoria miorilassante e analgesica priva di effetti indesiderati. La mesoterapia omotossicologica è applicata  sia sulla articolazione dell’ anca, sia su i punti di agopuntura e sui meridiani di agopuntura coerenti con la diagnosi di artrosi.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico locale. L’impiego della mesoterapia omotossicologica  è particolarmente importante in tutte le patologie degenerative e infiammatorie delle articolazioni che accompagnano talvolta per anni la vita dei pazienti. La mesoterapia omotossicologica per l’ artrosi dell’ anca include sempre la stimolazione dei punti di agopuntura  costituendo una terapia efficiente e senza gli effetti collaterali dei farmaci. La coxartrosi o artrosi dell’anca è una degenerazione dell’anca che coinvolge prima la cartilagine dell’ anca e successivamente le parti ossee dell’articolazione. L’usura della cartilagine e progressivamente dell’articolazione compromette la normale deambulazione e comporta dolore.  Leggi tutto.